Username:
Password:
Entra
Cerca
area riservata
cerca nel sito

Referenti Regionali

REGIONI

REFERENTE

NUMERO DI TELEFONO

 Valle d’Aosta  e Piemonte

Bosco Teodora

3391755155

Lombardia

Cairoli  Moschioni Gabriela

34883005840

Trentino e Friuli V.G.

De Ponte Antonella

3287694389

Veneto

Tognon Gabriella

3483507643

Liguria

Dagnino Monica

3491641258

Emilia Romagna

Ragazzini Rossella

3493654506

Abruzzo e Molise

De Leonardis Ivana

3493737018

Marche

D’Ambrosio Renata

3497562095

Toscana

Qualiano Maurizio

3204384681

Umbria

 Palai Mara

3356011362

Lazio

Siccardi Arianna

e Hawker Sarah

3388251443

Campania

Doriano Marisa

 3291567277

 Puglia e Basilicata

Trupo Anna

3409603385

Calabria

Bonanno Gabriella

3388807287

Sicilia

 

 

Sardegna

Corona Carla

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al Referente regionale viene chiesto di:

Essere in stretto contatto comunicativo con il direttivo e la segreteria Aiccef.

Tenere aggiornato, in accordo con la segreteria, un registro regionale dei Soci (contenente numero associativo, recapiti ed indirizzo email).  

Tenere informati i Soci relativamente alle Giornate di studio, le scadenze associative e le comunicazioni che l’Aiccef  ritiene opportuno divulgare.

Raccogliere richieste e suggerimenti dei soci per migliorare le prestazioni associative e farle giungere al Direttivo.

Organizzare, previo consenso della Presidenza, almeno una volta l’anno una riunione degli iscritti alla propria regione con carattere organizzativo e culturale per i quali potrà chiedere crediti formativi.

Svolgere un servizio di ricerca e collegamento con le Istituzioni e realtà locali per creare sinergie e convenzioni per l’inserimento della figura del Consulente Familiare.

Accompagnare ed orientare i tirocinanti, secondo il regolamento AICCeF.  Attraverso colloqui o incontri di gruppo, aiuterà i tirocinanti nell’individuazione delle  strutture convenzionate più idonee  per il percorso di tirocinio e i Soci Effettivi disponibili per fare da Tutor .

Registrare tutte le spese sostenute e conservare i documenti giustificativi di spesa per ottenerne il rimborso dalla Segreteria Aiccef.

Partecipare alla riunione dei Referenti indetta dalla presidenza Aiccef una volta all’anno.

Il Referente regionale svolgerà un’importante ruolo nella comunicazione interna ed esterna dell’Associazione poiché è più vicino alle realtà locali ed è il tramite con la sede nazionale.

La comunicazione interna deve tendere a rafforzare l’immagine dell’AICCeF come associazione seria, solida ed affidabile.  Una volta raggiunta questa condizione, la comunicazione associativa esterna avrà una strategia in parte delineata e sarà una logica evoluzione di quella interna.

Infatti ogni persona impegnata all’interno di un’organizzazione contribuisce allo sviluppo di valori e dei principi comuni relativi al “logo associativo”, alla mission con tutti i suoi significati.

La conoscenza e l’identificazione in un team qualificato e compatto (Consiglio Direttivo, Segreteria, Collegio dei probiviri, Revisori dei conti e Referenti regionali) vivificano l’idea della “missione comune” e di conseguenza del comune obiettivo. Proprio in questo rapporto si rintraccia il forte nesso tra comunicazione associativa interna/esterna  e successo. Il sentirsi attore della comunicazione oltre che destinatario rappresenta una forte motivazione per ogni membro dello staff che in questo modo viene riconosciuto nel ruolo di portavoce e ambasciatore dell’associazione stessa.

Ogni portavoce per poter fare bene il suo lavoro, a tutto vantaggio dell’associazione e quindi di tutti i Soci, deve conoscere ed essere informato sui seguenti punti:

Conoscere approfonditamente sia gli scopi associativi e la” mission” dell’Aiccef che  gli atti normativi dell’Associazione (Statuto, Regolamenti e Codice deontologico).

Conoscere il significato, il funzionamento e le componenti dell’AICCeF  per comprendere il proprio ruolo in essa occupato, le responsabilità e gli impatti nel suo funzionamento.

Comprendere le regole della ”catena del valore” in Associazione e imparare a controllarne la corretta titolarità per il ruolo assegnato.

Conoscere i diversi iter interni: come si diventa socio aggregato ed effettivo; come si svolge il percorso di tirocinio; come si svolge la formazione permanente; come si ottiene l’Attestazione di qualità.

Acquisire una metodologia semplice e facilmente utilizzabile per gestire la relazione con i soci, gli enti territoriali e  l’utenza.

Imparare ad identificare gli errori di comunicazione con la Segreteria più frequenti, per evitare di provocarne e subirne gli effetti all’interno dell’organizzazione.

Effettuare una efficace comunicazione associativa esterna al fine di promuovere la figura del Consulente Familiare e la specificità della sua professione, basata su una formazione di base seria ed un aggiornamento formativo permanente.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…